.
Annunci online

Il sole e la farfalla
Ma si..tanto..
post pubblicato in Diario, il 3 febbraio 2012
Ma che ne so.
Mi viene in mente di tornare a dare un'occhiata ai miei blog preferiti,quelli che per tanto tempo tornavo a controllare anche se non scrivevo più qui,anche se li trovavo sempre vuoti,senza aggiornamenti.
E li trovo aggiornati.
E mi leggo tutto.
E mi sembra un peccato che io mi sia persa tante cose,tante parti della loro vita.
Che poi chi mi conosce.
Però io mi sono sentita così.
Come quando ti allontani da una amica,quella che è sempre stata la tua migliore amica e non sai il perchè è successo.
E poi vi ritrovate e ti rendi conto che la sua vita è andata avanti lo stesso,anche senza di te.
Ovviamente.
E ti penti un pò di quel tempo perso, non passato insieme.
Io sono voluta scappare da qui.
Provare a costruire qualcosa che non mi ricordasse, in continuazione, quanto stessi male, quando male ho vomitato su queste pagine virtuali.
Perchè tanto ormai facevo solo quello, rigettare qui il mio male.
Non mi piacevo più, non piaccio più.
Io non sono solo questo ma è questo ciò che dimostro.
Che poi alla fine non devo dimostrare niente a nessuno ma a me stessa si.
Voglio dimostrare che posso tornare ad essere una persona felice e soddisfatta di me stessa tutti i giorni.
Ma non è così perchè mi sembrava di esserci riuscita e invece ultimamente no.
Ultimamente è tornata l'agitazione, l'ansia..
Sveglia.
Oggi devo studiare,si però voglio fare anche step, si perchè se no che me lo sono comprata a fare e poi voglio dimagrire si voglio dimagrire che così mi faccio schifo però diamine se perdo tempo con lo step studio poco no idiota non è perdita di tempo lo fai per te stessa tra poco viene mio padre a prendermi ma perchè non si accorge che mi spezza le mattinate? ho paura di non riuscire a studiare di nuovo questa volta no questa volta devo studiare e non accettare i solito voti di merda solo perchè non ce la faccio a studiare a concentrarmi ah oddio non ho passato l'aspirapolvere nel bagno e dovrei pulire la cameretta ma quando lo faccio se stamattina devo studiare e fare step? va bè lo farò domani anche se non ho tempo dovrei mandare un messaggio a federica perchè non la sento da tanto tempo mi dispiace ma poi mi chiede di uscire e io non ho tempo come diamine faccio devo pulire il bagno e che palle ma cazzo ho 22 anni e ti pare che devo pensare al bagno e alla cameretta voglio scappare voglio londra ma dove cazzo vai che non sai fare altro che dire si a tutti e ormai la tua vera voce è sotterrata sotto strati di merda che hai accumulato da sola
Ok ora mi alzo, sono le 8.30.
Ansia.
Oddio solo le 9.30.
E poi mi chiedo perchè la mattina non riesco a svegliarmi.
Eh si me lo chiedo tutte le sante mattine.



Ora scrivo qui.Tutt'altra cosa.Ci provo per me.Ma ancora non mi sento me in quel posto,nonostante il viola,le farfalle e il Bye. Non mi sento me in nessun posto ormai.
http://www.livereadlove.blogspot.com

Non so se tornerò.Chi lo sa. Ma a voi vi spio, Non voglio più perdere le vostre giornate, anche se storte.





permalink | inviato da sere89 il 3/2/2012 alle 21:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Goodbye Sere(e dire che avevo in mente un bel post!)
post pubblicato in Diario, il 17 settembre 2011
Volevo scrivere un post ma apro e ritrovo lo stesso problema di una settimana fa.Ma dico io!C'è stato un problema su questa piattaforma per più di 15 giorni e,dopo una settimana che è stato risolto,torna?! Comunque volevo solamente dire che ho trovato lavoro.Baby sitter tutti i giorni dalle 16 alle 20.Non mi sento molto a mio agio in quella casa.La madre mette paura ai figli e vuole che io faccia lo stesso ma ovviamente non sono ne capace ne voglio farlo.E poi non abbiamo chiarito tutti i dettagli della mia paga e questa cosa mi innervosisce non poco. La mia tesi è praticamente finita e venerdì andrò a stampare. E detto questo annuncio anche che cambierò blog. Ci stavo pensando ma se ogni volta che entro trovo un problema,non sono molto incentivata a rimanere. Mi dispiace amici del cannocchiale.Metterò il link del nuovo blog se volete,quando lo farò. Bye :)
Melancholy
post pubblicato in Diario, il 11 settembre 2011
http://www.youtube.com/watch?v=-ZJDNSp1QJA

Queste composizioni mi straziano.Sono le canzoni più tristi e malinconiche che abbia mai sentito e mi piace sentirle quando sto un pò giù.Lo so che è peggio,che dovrei ascoltare qualcos'altro ma con queste canzoni è diverso.
Sono così belle che mi fanno sentire come se la malinconia fosse splendida.
Bè con una colonna sonora come questa è splendida per forza.
E poi sono la colonna sonora di uno dei miei film preferiti.
Anzi credo proprio sia il mio preferito.Non sono mai capace di rispondere quando mi chiedono quali sono le mie cose preferite..film preferito,canzone preferita,libro preferito..però questo credo che lo sia.Non so se avete visto "Il favoloso mondo di Amelie".Ne vale la pena.



Ah..è da un pò di giorni che sto pensando di abbandonare ilcannocchiale.Dopo le ultime due settimane in cui non riuscivo a scrivere perchè c'erano dei problemi,ho pensato seriamente di cambiare piattaforma.Qui ogni mese c'è un problema e mi da alquanto fastidio.
In ogni caso ci sto pensando.Mi dispiace perchè sono almeno 6/7 anni che sto qui però..però vedremo.
Brutto,brutto periodo.

http://www.youtube.com/watch?v=aip3836VtZ0




permalink | inviato da sere89 il 11/9/2011 alle 15:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Agosto
post pubblicato in Diario, il 1 settembre 2011


Che ne dite di un post per ogni mese?!Non significa che scriverò solo un post al mese,non credo che resisterei..no!Però qualche giorno fa, mentre ero ancora a passeggiare sulla mia amata spiaggia,ho pensato che passo tanto di quel tempo a maledire tutte le cose tristi,deludenti,noiose e che non voglio fare ma devo fare, che perdo di vista quelle che realmente mi danno emozioni.Questo perchè odio dover tornare a casa dal mare..quello è il mio posto,la mia isola felice in cui io entro e tutto il resto rimane fuori.Chi vuole stare con me mi viene a trovare e trova solo la me felice lì.Si ogni tanto ho i 5 minuti che mi fanno rimettere,per forza,la testa fuori da quel mondo ma non ci metto un secondo a squagliarmela e a tornare nel luogo dove sono solo me stessa,dove faccio esattamente ciò che voglio,dove non dico di si solo per far contento qualcuno ma dico di si o di no solo perchè io lo voglio.Vorrei che tutti mi vedessero li..capirebbero che sono diversa. Perchè per me Agosto è questo.E' essere me nel posto che amo o stare nel posto che amo e quindi tirare fuori la vera me.Sono così fusa con tutto ciò che ho intorno che non so più dove finisco io e inizia il mare.E anche se mi vedo grassa perchè quest'inverno ho mangiato per attenuare lo stress,mi sento bella quando mi tolgo le ciabatte prima della spiaggia,sul mattonato,per camminare sul caldo della passerella e gioire perchè so che sto per infilare i piedi nella sabbia bollente che mi fa venire i brividi fino ai capelli.E mi piace stare a sole e sentire che lì non mi manca mai il fiato,respiro bene.E amo addormentarmi all'ombra dell'ombrellone mentre un asciugamano,sventolando, mi sfiora il piede e il rumore del mare mi fa da ninna nanna.Mi piace restare fino alle 7.30 in spiaggia per vedere il sole che si immerge piano piano nel mare come se fosse un biscotto e sentire l'aria che cambia e diventa fresca.Però non sempre perchè molte volte mi piace tornare su dalla spiaggia un pò prima per stendermi sulla mia sdraio e leggere un pò..verso le 7 arriva una luce filtrata dagli alberi che mi fa sentire felice.E poi amo scendere in spieggia di notte e fare la stessa cosa che faccio di giorno ma questa volta per sentire la sabbia fresca sui piedi appena lavati..e poi affondarli sotto,proprio li sotto dove c'è calore.E vedere il mare che si fonde con il cielo.Mi piace respirare l'odore dei pini,quei pini che mi ricordano il fresco alle 2 di pomeriggio,le giostrine su cui "possiamo stare solo fino all'ora del silenzio che poi tutti dormono".Quell'odore di pini mi ritrova sempre,anche a casa.. Agosto sono anche le partite a carte dopo cena e i falò la notte di ferragosto,quell'odore di bruciato che si attacca sui vestiti.E le stelle cadenti in spiaggia..che dovrei vederne a centinaia per esprimere ogni mio desiderio ma poi,quando finalmente la vedo,tutti i desideri scompaiono e non riesco a pensare a nulla se non a quel lumino. E ora che sono qui vorrei essere un pò a dormire sul mio lettino,con le finestre che sventolano e fanno si che l'aria mi passi addosso e mi faccia sentire di seta. Sembrerà assurdo ma per me questo è il paradiso ed tutto ciò per cui ringrazio che esista Agosto e l'estate. Settembre dovrà lottare un pò per aggiudicarsi un bel post dopo quello del mio Agosto.
Bye amici! :)
ps: non so perchè quando scrivo mi vengono sempre fuori post un pò "drammatici".. è solo che inizio a scrivere ed è questo lo "stile" che viene fuori!
pps: ma come si fa a farsi passare la droga "gilmor girls in streaming" ?











permalink | inviato da sere89 il 1/9/2011 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Summer with a friend!
post pubblicato in Diario, il 30 agosto 2011
E' da una vita che non scrivo.Quanto mi è mancato!
Però tra tesi e vacanza assolutamente senza internet (o comunque molto scarso) non sapevo come e cosa scrivere.
La tesi ormai è quasi finita..sto ferma da più di due o tre settimane sull'introduzione e conclusione ma entro questa settimana devo finire perchè vi giuro che l'ho letta così tante volte che ogni tanto mi domando come ho fatto a scrivere una cosa così noiosa.Spero che non saranno dello stesso parere anche i professori!
Per il resto vacanza totale.Non ho lavorato perchè il principale del negozio dove ho lavorato la scorsa estate non ha capito che io ero disponibile per lavorare (o meglio,non ha voluto capire perchè io avevo specificato di essere più che libera ad agosto) e quindi mi sono messa l'anima in pace e ho passato le mie giornate dormendo fino alle 10 (tranne quando dovevo scrivere), andando al mare,mangiando (infatti devo cominciare una "dieta" per perdere i 5/6 chili di troppo) e coltivando una splendida amicizia.
Eh si perchè il luogo in cui vado in vacanza ormai da 21 anni (si da quando sono nata!) mi aveva lasciato un pò a corto di amicizie.Diciamo che negli ultimi 4 anni ho adottato la via del "meglio sole che male accompagnate" e non avevo molta vita sociale se non con persone dai 45 anni in su. Mi andava bene perchè passavo le giornate in pace con me stessa a leggere e fare lunghe passeggiate sulla spiaggia però ogni tanto sentivo quella mancanza..la mancanza di una persona che ti venga a svegliare per andare in spiaggia,che ti chieda di accompagnarla a fare compere,che ti chieda di uscire insieme.Però,come ho detto,non c'erano più persone degne di essere chiamate amiche.E invece, quest'anno, l'amica si è presentata davanti a me dicendomi che ama Londra e che vorrebbe andare a vivere lì.Capite che è partita già bene per me!
A parte questa che è una cavolata, mi ha guardata e trattata subito con quel suo fare dolce,non ha pensato fossi antipatica e con la puzza sotto il naso come invece mi considerano tutti al primo incontro e mi ha coinvolto nel suo mondo spiegandomi come la sera avrebbe cucinato i supplì.
Tutto è cominciato lentamente ma abbiamo proseguito a 150 km/h! Mi stupisco ancora del fatto che ci siano persone che possono essere considerate amiche,persone sincere che non ti pugnalano appena volti loro le spalle (e non in senso metaforico!).
Però devo ammettere che mi piace stupirmi perchè stupirmi mi fa abbandonare,mi fa buttare e poi,dopo un mese passato insieme, mi fa dire con certezza : " Hai visto scema!Con un pò di coraggio e fiducia, l'amica l'hai trovata!".
Spero che le vostre vacanze siano andate bene!Fatemi sapere che avete combinato che la mia assenza è stata troppo lunga!

Bye! :)

L'Aquila mi ha distrutto il cuore
post pubblicato in Diario, il 23 giugno 2011
Sono qui che ascolto delle canzoni di Einaudi e ho deciso di scrivere.
Per la cronaca,sono splendide.Le stavo ascoltando perchè le abbiamo usate spesso a danza e,visto che sento già la nostalgia delle mie serate in palestra a ballare e sudare,avevo pensato di mettermi questa musica ed allenarmi un pò.Fare gli esercizi di tecnica che facciamo in palestra anche per tenere l'allenamento.Ma ho beccato la girnata sbagliata perchè sono stanchissima dopo una giornata intera all'università e,appena provo ad accennare un giro,mi gira pure la testa.Cosa che non dovrebbe succedere.
Comunque le canzoni ascoltatele.Fanno sognare.
Però non volevo parlarvi di questo.
Ci sto pensando da domenica a questo post.
E' solo che non posso stare zitta,lo faccio fin troppe volte nella vita vita che almeno qui voglio urlare.
Domenica sono stata con mio fratello,mio padre e i miei nonni all'Aquila.
Ignara di quello che avrei trovato,sono andata lì con l'animo leggero e tranquillo.
Non so perchè il mio cervello mi diceva che avrei trovato subbuglio si,ma di una città in ricostruzione.
Non so perchè,vi giuro.Chiamatemi ingenua, ed è vero , ma ero convinta così.
Forse perchè se avessi saputo,non sarei andata.O forse si,sarei andata lo stesso.
Quella non è città in ricostruzione,quella non è una città.
E' una maceria,è un luogo in cui il tempo si è fermato e non sembra ripartire.
Io sono una persona sensibile e che si impressiona facilmente ma appena arrivati nella prossimità della città ho iniziato a vedere le crepe nei palazzi.E più ci avvicinavamo e più le crepe diventavano grandi e,alle crepe,si aggiungevano parti di tetto crollate.Poi case senza tetti,case senza pareti,pezzi di muro a terra.Detriti ovunque,ancora.Dopo due anni è ancora tutto in quel modo.
Tutto lasciato a se stesso,tutto lasciato al tempo che ormai li con c'è più.
Guardavo le case,le strade e immaginavo le persone passeggiare.Si perchè ora non ci passeggia più nessuno a parte qualche "turista" che passa di lì.
Case abbandonate con le finestre ancora aperte,con le tende ingiallite,i fiori secchi,i giochi in giardino.Quel che ne è rimasto.
Negozi con oggetti dentro rimasti immobili per due anni.
Un bar con le uova di pasqua buttate per terra in mezzo ai detriti e dei succhi di frutta ancora sul bancone.
Una lettera scritta dalla proprietaria del negozio "Rosa Antico" che esprimeva quanto gli mancasse il suo negozio,quanto gli dispiacesse non poter più farlo vivere come prima.E la promessa che avrebbe continuato comunque ad accendere,ogni giorno,le luci.Per farlo sembrare ancora vivo.
Si sono sensibile ma sono scoppiata in lacrime che ho cercato di nascondere per non sembrare la solita piagnucolona.
Però non ce l'ho fatta.Non ce la faccio a pensare che una città sia stata lasciata così.Che gli abitanti di quella città siano stati lasciati così.Perchè anche per loro il tempo si è fermato.
Hanno lasciato le chiavi delle loro case attaccate ad una transenna che costeggia buona parte del corso.Hanno scritto biglietti e lettere in cui spiegano quanto gli manca camminare per le strade della LORO città.
Anche i cani randaggi piangono all' Aquila al suono delle campane.
E io con loro.
Ma come si può lasciare una città,una popolazione così?
Io non voglio dare la colpa alla solita persona che tanto odio e che,se fosse per me,farei sparire sulla Luna in questo istante.Però diamine..non credo che costruire qualche casa nuova abbia risolto i loro problemi.Ma poi queste case,sono bastate per tutti?
Io non credo.
Ma poi qualche casa può ridargli la vita che hanno perso li?
Le serate passate a mangiare in piazza,i pomeriggi nei negozi,le mattine a scuola o al lavoro.
Perchè queste cose le facciamo tutti ma noi ancora le abbiamo.Loro no.
Io vi giuro sarei voluta rimanere li.Non so per fare qualocosa.
Per aiutarli a ricostruire le loro case.Non so, è assurdo ma anche ora che scrivo non riesco a trattenere le lacrime.Vorrei fare qualcosa ma mi sento impotente di fronte a tutto questo.
La mia speranza è che un giorno quelle strade possano essere di nuovo popolate da bambini,fidanzatini,persone a spasso con i loro cani che non abbaiano più per paura,nonni con i propri nipoti.
Voglio tornarci e sperare che qualcosa sia cambiato.
Che QUALCUNO si sia reso conto della perdita che tutta quella popolazione ha avuto e faccia qualcosa.Di concreto,non solo a parole!
Perdonatemi per il post sicuramente triste e lamentoso ma volevo condividere con voi questa esperienza,volevo togliermi dal cuore tutto questo dolore che sicuramente non potrò neanche mai capire fino in fondo.Ma essere andata li mi ha fatto diventare sicuramente più consapevole.
Io vi dico di andarci..si perchè secondo me,più persone sono consapevoli di ciò che è l'Aquila ora e più movimento ci sarà per aiutarLa,aiutarli.
Farà male perchè non può che fare male andare li ma forse smuove la voglia di aiutare,di contribuire alla rinascita di un luogo che non c'è più.

Ps : Non te l'ho detto perchè mi ha fatto stare male quando l'ho letto ma c'era una locandina attaccata in tutta la città con la foto del rugbista Lorenzo che non c'è più..e c'era scritto : Un rugbista non muore mai,al massimo passa la palla.E credo che sia veramente così!Forse anche voi potreste fare qualcosa. :)

Stella del mattino - Ludovico Einauidi

Mare mare mare
post pubblicato in Diario, il 3 giugno 2011
Quanto è bello e rilassante il mare.
Mi manca quando non lo vedo e odoro per troppo tempo.E mi manca ancora di più quando ci torno e mi rendo conto che ho fatto passare troppo tempo fra una visita e l'altra.
E' il mio ristoro,la mia pace.Anche se ovviamente qualcuno fa di tutto,ogni giorno per distruggere la mia pace.Ma lì,al MIO mare,divento più buona e comprensibie anche io.
No,non una mammoletta.Ma semplicemente le cose mi scivolano addosso.
Dovrei andare il prima possibile lì.Ma quest'anno ci andrò molto tardi.
Esami,tesi.Che palle.
Ho anche adottato un micio che ho chiamato Voice.Cioè stava lì e gli ho comprato una scatoletta visto che era molto magro.
L'ho chiamato Voice perchè non tutte le volte che miagola,gli esce la voce.Piccino mi ha fatto tanta tenerezza.E mi ha fatto pensare a me.A me che,la maggior parte delle volte,la coe non esce.Io non la faccio uscire.
Spero di ritrovarlo al mio ritorno.
Per il resto..siamo sempre in costruzione e distruzione di me stessa.
In questi giorni ho da fare una cosa grande,dolorosa che la mente capisce ma il cuore forse non accetta.
Ma va fatta..per me.
Anche se fa male.




permalink | inviato da sere89 il 3/6/2011 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
Devo iniziare a meditare
post pubblicato in Diario, il 17 maggio 2011
Non sono riuscita a studiare per tutto il pomeriggio.Stamattina non ho potuto.E giovedì ho un esame(quindi di conseguenza solo domani per ripetere).
Ho appena mangiato non so quanto dolce al cioccolato.
Devo andare a danza e sono qui a scrivere sul blog.
Sono nervosa.Non va bene.
Sono così nervosa che mi viene da vomitare.
Così nervosa che scrivere in maniera velocissima su questa tastiera,mi scarica.
Vorrei romperla a forza di spingere su questi tasti!
Vorrei iniziare a correre fino a sventire per il sudore,per la fatica.MI sfogherei però.
Domani ci vado.Intanto oggi vedo di distruggermi per bene a danza.
Sono così nervosa e incazzata che vorrei urlare,piangere,correre con la macchina tutto insieme.
Ma so che mi ammazzerei.Anche perchè oddio correre con la macchina.
E il bello è che non so perchè in questo momento sto così male.
O forse dovrei dire che dopo due anni di sopportazione,sto arrivando al limite.
Il limite che tante volte ho detto di aver raggiunto.
Povera stupida.Se sono ancora qui a dire " sono al limite " vuol dire che il limite non c'è.
Che sto male e che ci starò ancora.Forse anche peggio di oggi.
Tante volte spero proprio di raggiungerlo questo limite per scoppiare,distruggermi e poi rinascere.

Il mondo marcisce
post pubblicato in Diario, il 3 maggio 2011
Chi non muore si rivede!Bella battuta per una che ha la fobia di morire..a parte queste battute del ciufolo che mi faccio da sola..è proprio da tanto che non scrivevo.Chissà perchè.
In realtà non ho neanche chissà cosa da scrivere,sentivo solo la necessità di pubblicare un nuovo post.Se non lo faccio mi manca.
Alla fine sono riuscita a dare inizio a questa benedetta laurea anche se,praticamente,ancora non ho iniziato a fare niente.
La professoressa ci ha ricevuto in piedi e in due contemporaneamente.Non sapeva chi fossimo ne che corso frequentassimo.Voleva che noi decidessimo tutto e alla fine,non sapendo che fare con queste due allocche penzolanti in piedi,ci ha dato due argomenti a caso.Io devo dimostrare,a detta sua,che la prevenzione in psicologia sia utile.E devo dimostrarlo a lei dato che : " Io considero assolutamente una perdita di tempo e di soldi la prevenzione.Ma tu devi dimostrarmi che io sbaglio!".
Ok si.Certo.
Argomento del cavolo.Molto ampio e in più lei non ci ha dato ne una mano dal punto di vista della ricerca del materiale ne ci ha dato una data di scadenza.Va bè..prima finisco questa laurea,meglio è.
L'argomento,ripeto,mi fa totalmente schifo.Non è psicologia clinica.Io volevo occuparmi della femminilità nella psicologia clinica e dinamica,del rapporto fra disturbi dell'attaccamento e i disturbi del sonno,dei cambiamenti che avvengono nella madre nei mesi precedenti e successivi il parto.Va bè..ci ho perso le speranze ormai.
Ah una cosa che non c'entra nulla.
Ieri ho visto un video che,a momenti,mi fa vomitare.
Vomitare dallo schifo per la persona che l'ha filmato e per il "protagonista".
Un uomo butta dal tetto un cane.
Io credo veramente che la gente stia marcendo dentro.E non è così tanto per dire.No,la gente veramente comincia a non avere più tutti i tasselli a posto.Ognuno a modo suo,qualcuno esagera e arriva all'esasperazione come questo tizio.
Ma che gli dice il cervello per fare male ad una povera bestiola che l'unica cosa che vuole credo che siano coccole,dormire,cibo e qualcuno che la rispetti e la ami.
Bè cazzo,effettivamente è chiedere tanto all'umanità,ultimamente.
Detto questo,ci sono giorni in cui anche io mi sento marcia.Non da compiere atti di violenza del genere,ovviamente.
No perchè io non compierei mai atti di violenza su altri.Li compio su me stessa.E mi sento marcire dentro.


Bye
Habemus Papam!
post pubblicato in Diario, il 13 aprile 2011
No,non sto parlando del film di Nanni Moretti con questo nome(che comunque ho curiosità a vedere!),mi riferisco al fatto che mi hanno assegnato,dopo ben 1 mese e mezzo abbondante,la relatrice per la tesi di laurea.
Ovviamente anche questa volta non sono riusciti a fare le cose in regola.
Dovevano metterle l'undici e invece sono uscite il dodici.
Mai che facessero una cosa fatta bene.
Fatto sta che sono uscite,non è uscito il professore che avrei voluto quindi sono un bel pò dispiaciuta però,purtroppo,non mi va neanche di prendermela troppo perchè mi hanno fatto passare la voglia di fare questa cavolo di tesi.
Domani andrò all'università per mettermi d'accordo con la professoressa e spero che sia una cosa veloce e indolore(conoscendo il tipo!).
Comunque,sono ufficialmente una laureanda e questo mi fa sentire un pò più grande e con più responsabilità.
Tra l'altro devo anche cominciare a cercarmi un'università alternativa in quanto alla Sapienza hanno pensato bene di dimezzare le specialistiche e la mia,ovviamente,l'hanno uccisa,abolita,eliminata definitivamente.
Non capisco chi è che sceglie i dementi che poi fanno queste cose.Fatto sta che chi,come me,ha iniziato facendo l'indirizzo infantile adesso se la prende in quel posto e deve pure stare zitto.
Idioti.Veramente degli idioti.
Comunque la notizia bella è questa.Immaginatemi da domani immersa in fogli e fogli in cerca di argomenti validi per la mia tesi(chissà se quelli che avevo trovato le andranno bene?Bo va bè..io glie li porto!)

Bye :)

quanto mi manca Londra...

Sfoglia settembre       
calendario
cerca